_

 

 

 

_

  • Effettua il test per verificare la tua sensibilità o intolleranza agli alimenti

 

 

_

 

 

_

  • Basta un semplice prelievo di sangue o un tampone boccale

glutine3

_

La celiachia, è una malattia permanente su base infiammatoria dell’intestino tenue caratterizzata dalla distruzione della mucosa di questo tratto intestinale. E’ causata da una reazione autoimmune al glutine, la frazione proteica alcol-solubile di alcuni cereali quali grano, orzo, segale.

Intolleranza al glutine

Molti sono gli alimenti che contegono questi cereali, tra i più diffusi pane, pizza, pasta, biscotti. La celiachia è la più frequente intolleranza alimentare e colpisce circa l’1% della popolazione.
E’ più frequente tra le donne e, se non trattata, aumenta il rischio di alcune complicanze specifiche femminili, tra cui disturbi della fertilità (amenorrea, menarca tardivo, menopausa precoce, dismenorrea, endometriosi) e difficoltà in gravidanza (poliabortività, ritardo di crescita intra-uterino, prematurità). Inoltre, le donne celiache, che non seguono una dieta senza glutine risentono maggiormente di alcune condizioni cui sono più esposte fisiologicamente, come anemia sideropenica (da carenza di ferro) e da carenza di acido folico e osteoporosi.

Tutti i celiaci possiedono le varianti DQ2/DQ8 nei geni del sistema HLA.

Il Test Intolleranza al glutine valuta la predisposizione genetica a manifestare la celiachia.

A chi è rivolto

  • Familiari dei soggetti affetti dalla malattia celiaca;
  • Individui con esami sierologici o istologici dubbi;
  • Persone affette da patologie autoimmuni (es. Diabete mellito, Tiroidine, artrite Reumatoide);
  • Persone con Sindrome di Down o sindrome di Turner;
  • Coppie con problemi di infertilità o poliabortività di origine sconosciuta;
  • Persone con disturbi gastrointestinali di causa sconosciuta (diarrea, sindrome da colon irritabile, epatite);
  • Persone che soffrono di anemia da carenza di ferro, osteoporosi, dermatite erpetiforme, stanchezza cronica.

Come si effettua il test

Va raccolto un campione su tampone buccale sterile.

  1. Utilizzare il tampone nella confezione
  2. Strofinare il tampone sulla superficie interna delle guance.
  3. Riporre il tampone all’interno della  confezione.
  4. Consegnare il tampone in laboratorio.

Fonti: Ministero della Salute

 

Sarete contattati entro la giornata

Contatti Bio Consult